Parco Giardino Sigurtà

Il parco più bello d’Europa, Parco Sigurtà, si trova in una cittadina in provincia di Verona che forse non avete mai sentito nominare: Valeggio sul Mincio. Siamo a meno di dieci chilometri dai grandi parchi a tema di Gardaland ma questo parco non è composto da giostre e spettacoli da urlo … è un parco vero e proprio: alberi, fiori, piante rare, sentieri nel verde. Di una bellezza da premio!

Sigurtà: come nasce un parco

In principio era il “brolo”. Con questo termine dialettale si indica un terreno privato, solitamente riservato a famiglie o gruppi nobiliari. Nel 1417 questo era già un “brolo cinto de muro” di proprietà della nobile famiglia Contarini. Dopo diversi passaggi di mano, il luogo viene acquistato dalla famiglia Maffei nel XVIII secolo e resterà di loro proprietà per 200 anni. Caduto in abbandono poco prima della II Guerra Mondiale, viene acquistato dall’industriale Giuseppe Carlo Sigurtà nel 1941.

Appassionato di botanica, Sigurtà decise di utilizzare il vasto terreno per qualcosa di meno superficiale di battute di caccia tra nobili, o giochi di società. Avviò così la coltivazione e collezione di esemplari di piante da ogni parte del mondo, lasciando in eredità questa passione a figli e nipoti. Nel 1978 villa Sigurtà divenne parco aperto a tutti ed è uno dei pochissimi esempi ancora rimasti di un vero giardino da collezionisti in Europa. Ancora oggi i discendenti di Sigurtà gestiscono il parco con una cura talmente maniacale che sono diversi i premi già vinti, tra cui Parco più Bello d’Italia e Parco più Bello d’Europa!

Parco Giardino Sigurtà

Parco Giardino Sigurtà

Cosa vedere nel Parco Sigurtà

Viali alberati, diciotto laghi e laghetti, oltre 30.000 rose, un milione di tulipani … solo per citare alcune delle bellezze di Parco Sigurtà. Questo immenso giardino è l’ideale per chi ha il pollice verde ma anche per i curiosi che non si intendono di piante e che qui possono conoscere il lato sorprendente della natura! Al centro di tutto il Castelletto, un edificio che ricorda appunto un castello medievale in cui sono custoditi i ricordi di tanti anni di storia del parco.

Ma non solo … Qui hanno soggiornato per le loro austere vacanze personaggi come Sabin, Fleming, Pindemonte, Francesco Giuseppe imperatore d’Austria e Napoleone III di Francia. Le fioriture famose del Parco sono per lo più i tulipani. Le varietà e le estensioni di tale fioritura fanno di Sigurtà il secondo produttore di tulipani dopo l’Olanda! Oltre ai tulipani, la specialità del Parco sono le rose e gli iris a cui si aggiungono giacinti, narcisi, dalie e migliaia di piante acquatiche (ninfee, fiori di loto, giacinti d’acqua e la bellissima canna indica tigrata). E se in primavera esplode la “Tulipanomania”, in autunno si chiude la stagione turistica facendo ammirare ai visitatori le fioriture di begonie, zinnie e aster.

E al centro … un labirinto!

Il magnifico giardino di Parco Sigurtà ruota intorno al Castelletto ma anche intorno al misterioso labirinto fatto di cespugli di tasso.  Esteso su 2500 metri quadrati, con oltre mille piante di tasso alte due metri ciascuna, il labirinto è stato introdotto nel 2011 per aumentare il prestigio del Parco dopo aver vinto l’ennesimo premio. Il progetto rimase incompleto ma quel che si vede oggi è bello quanto basta per spingere la gente a sfidare i viottoli e perdersi tra i cespugli per raggiungere al centro il gazebo di rame ispirato a quelli di Bois de Boulogne. Il labirinto, così come il museo ma anche i tanti progetti che ogni anno si aggiungono alle bellezze già esistenti, fanno parte anche di un piano didattico che coinvolge le scuole, ma anche aziende agricole, musei e altri enti locali.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.